lunedì 19 novembre 2012

Wreck It - Ralph!

Wreck-it Ralph! e' un cartone animato della Disney che e' nelle sale dei cinema americani in questi giorni. Ieri ci abbiamo portato i bambini.
E' la storia un po' psichedelica di un personaggio cattivo di un video games che si mette in testa di fare il buono.
Per meta' film ho dormito, ed ho sognato  di prendere a calci in culo Topolino!
Era un sogno strano, io gli davo calci in culo su una strada gialla da cartoon e lui protestava in italiano che faceva male, ed io ribattevo frasi sconnesse del tipo "e ti pare normale, che tu un topo, parli?". E giu' calci in culo.
Sul piu' bello, mentre intravedevo nel sogno topolinia, sono stato  svegliato  dagli occupanti della fila davanti; ridevano e sghignazzavano rumorosamente.
Alla fine del film hanno applaudito felici, si sono alzati, e li'  ho notato che era un gruppo formato da coppie di adulti  sui  trenta anni, senza bambini al seguito!
Cosa spinge un gruppo di adulti americani a passare la Domenica pomeriggio a guardare  un film al cinema per seienni tonti al costo di 15 dollari a testa?
Cosa spinge coppie di innamorati americani  a passare una settimana a Disneyland, ed a mettersi in fila per farsi fotografare con le principesse della Disney?
Ma soprattutto, potevano ridere meno forte e farmi finire di prendere a calci in culo Topolino fino a casa, no? Volevo vedere tanto come finiva.

Voster semper Voster
CheViPIacerebeVedereIMieisogni Emigrante

20 commenti:

  1. Ben 15 verdoni per un biglietto? Caspita lo facevo più "affordable" il cinema negli Stati Uniti. Qui a Köln al Giovedì il biglietto costa 4€, in lingua originale, con sottotitoli in crucco. E anche se fosse in catanzarese stretto, capirei di più dall'audio originale. :)

    Gruß aus Köln!
    W

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 15 Bucks per il 3D adulti, ed i pop corn costano una fortuna

      Elimina
  2. per rispondere a una delle domande, come coppia senza figli che si è recata a Disneyland, ti posso dire che era più la curiosità di come era il parco dei divertimenti. Non ci siamo stati una settimana (da spararsi, anche per un bimbo..) ma solo una giornata e abbiamo fatto pure la coda per Topolino/Minnie (già che ci eravamo). bella anche l'electric parade alla sera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma una giornata la capisco. Quello che non colgo e' come si possa passare una settimana li', e da adulti.

      Elimina
  3. Noi abbiamo l'annual pass della Disney. E lo avevamo anche prima che arrivasse Fudge. Cosa ci spinge? È bello stare in un mondo colorato e senza spigoli, anche se solo per una giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i parchi Disney non ti fanno gonfiare la lingua? E poi tutte quelle code...

      Elimina
  4. Credo che sia magari perchè da piccoli non si è avuta la possibilità di farlo..
    Sono stata, controvoglia, un giorno a Disneyland a Parigi, e alla fine è commovente sognare come sarebbe stato farlo quando si aveva la giusta età.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma un giorno lo capisco, ma di piu'?

      Elimina
    2. ...condivido. Anche perchè a Parigi è proprio esclusivamente per bambini..credo a 10 anni già ti ci annoi, dopo che passa l'accecamento da sorpresa..

      Elimina
  5. Gli americani hanno un animo piu' sensibile, romantico e sognatore e sono molto piu' "in touch" con il loro "fanciullino"! Dovresti provare anche tu a ritrovare il tuo fanciullino ;-) - saluti - Ros.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritrovare il mio fanciullino a Disney? Scherzi?:-)

      Elimina
    2. Beh dai e' il caso di dire "de gustibus". Io a Disneyland mi sono commossa quando Topolino mi abbracciata per il mio compleanno durante la parata serale. Forse il mio fanciullino e' troppo prorompente ma io trovo Disneland un posto gioioso, divertente dove i bambini possono sognare e credere che la magia esista davvero. Tutto cio' a 42 anni suonati. ROS

      Elimina
  6. Bah, mi viene in mente la frase "è un po' come tornare tutti bambini". Ed evidentemente, tornare bambini, piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Disneyland ..e' un po' plasticata la cosa. Credo

      Elimina
  7. Premesso che la penso come te, circa gli adulti non "costretti" dall'accompagnare i loro bambini ai parchi, oppure a vedere i cartoni al cinema, devo dire che ogni volta che ho portato i miei figli in questi posti ho cercato di divertirmi anche io. In effetti, se ti metti a guardare la cosa con gli occhi di un bimbo, non è neppure difficile, specialmente a Legoland, in Danimarca ;) Però resto della mia idea, senza i figli non avrei mai sprecato numerosi soggiorni a Parigi, o in California, o in Florida per andare ai parchi ( e per fortuna abito vicino a gardaland, e ormai ci vanno da soli)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stato a Legoland nel Berkshire. Non male

      Elimina
    2. Eh, io da bambina ero pazza per i lego, per cui devo dire che quel viaggio, unito ad un angolo di Danimarca, sommato alla mia passione per i paesi nordici, e colorato da miliardi di mattonicini e creazioni fantastiche... è stato di sicuro uno dei più divertenti della mia vita... e ne ho fatti! ;)

      Elimina
  8. Sono stato per ben due volte agli Universal Studios, ho messo assieme cinema + parco divertimenti + costo smodato del biglietto !!
    Dica Dottore, sono grave ??

    Anonimo venale smodatamente spendaccione.

    P.S. potrei anche fare il tris con la scusa di portare qualche amico che non c'è mai stato, in realtà ci vado per le bbq ribs al ristorante degli Antenati .... eh si il buon vecchio Fred Flinstone sa il fatto suo a tavola !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppre del prime ribs bbq non e' difficile da trovare ovunque qui.

      Elimina
  9. Si è vero è una delle cose che difficilmente si trova di cattiva qualità in giro, forse allora è perchè spero di vedere Dino che mi viene incontro per farmi le feste !! Ah cucinano pure delle coscie di tacchino che dalle dimensioni sembrano di velociraptor ... però qui andiamo troppo o.t.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.