giovedì 22 settembre 2016

Brad Pitt ed Angelina Jolie

Stamattina leggevo un articolo pettegolo in cui si riportava l'esiziale notizia che Brad Pitt e la Jolie divorziano e che i sei figli della coppia saranno dati in custodia alla Jolie. L'articolo riportava i nomi dei figli: Maddox, Pax, Zahara, Shiloh, Vivienne, Knox.
Ora vi spiego perchè divorziano, immaginatevi p.es al mattino in quella digraziata casa:

Pitt: Maddox, Knox lavatevi i denti. Pax e Zahara fate la colazione. Shiloh e Vivienne preparate la cartella.

Joiie: Maddox di' Knox di farsi trovare fuori dalla scuola . Zahara  di' a Shiloh che Vivienne ha bisogno del cesso. Pax tu...tu...Pax tu chi sei esattamente?

Pitt: Non je la faccio, mi si arrotola la lingua. Ma non potevamo chiamarli tipo Piero, Antonietta, Enrichetto, Gaspare, Attilio e Peppino?  'Sti nomi mi mettono acidità, Malox!

Jolie: Malooox , vieni qui che ti vuole papa'. Un momento, non abbiamo un figlio che si chiama Malox . Ma mi piace come nome.

Io gli darei l'Oscar a quei due pisquani li' solo perchè si ricordano i nomi dei figli

Voster semper Voster
UnPettegolo Emigrante

martedì 20 settembre 2016

Pling

Pling e' il rumore che fa il computer quando riceve una email.
Pling, pling pling ..quando ne riceve in serie.
Ora, e vengo al punto, ascoltavo un pezzo del piu' grande violinista esistito (Jasha  Heifetz) e ricevevo email che plingavano.
Hiefezt suonava la sonata numero 1 - Adagio di Bach - che e' chiaramente in Sol  minore ed il computer invece si accaniva a  plingare in Si maggiore. Stonava.

Ora, porca mignotta, vi rendete conto di quanto io sia sofisticato?

Voster semper Voster
CheHaOraUnPlingEmailInSolminore




venerdì 16 settembre 2016

Ma....?

Secondo me dovrebbero studiare seriamente gli stili di vita dei politici italiani per capire il segreto che può condurre alla vita eterna.  Diobuono,  quando ne muore uno (ed accade raramente) ha sempre minimo 95 anni.
Che poi quando danno la notizia tutti si meravigliano e pensano "ma come, non era già morto?".
Cioè seriamente, io Ciampi lo davo per deceduto da almeno sei anni. Donlurio no, lo pensavo vivo.

Voster semper Voster
SempreiMiglioriCheSeNeVannoErgo Emigrante




mercoledì 14 settembre 2016

Il Re del Porno

Prima serata sonnacchiosa di Settembre in un grattacielo della Silicon Valley,  un tizio con una lanterna passa per gli uffici annunciando "sono le 7 e tutto va bene, sono le 7 e tutto va bene!" (mica davvero, il tizio che passa con la lanterna non c'entra con la nostra storia ma mi ha sempre affascinato questa figura dei porti inglesi dell'ottocento).
L'Emigrante è li intento a cambiare le sorti dell'umanità, ponderando gravemente dal ponte di comando alcune complicate questioni ingegneristiche (va be', in pratica stampavo i biglietti per il Jazz Festival di Monterey di questo week end).
Insomma mentre gravemente stampav..ehm..ponderavo,  lo squillo del cellulare mi  disturba:
"Accorruomo Accorruomo" mi fa un tizio chiaramente in  panico , "in questo momento su tutti i megaschermi della megaditta ci sono immagini porno! ".
Chiudo la conversazione e mi precipito a verificare, immaginando che degli hacker abbiano preso il controllo dei nostri sistemo e che ora visualizzino ovunque foto uomini in pieno  priapismo impegnati in arditi coiti con  tizie  con labbrone da cavallo ed unghione finte.
Immagino la mia carriera distrutta ed articoli di giornale dal titolo "Emigrante italiano trasforma la sede di una corporate in un teatrino porno di periferia", oppure a titoli cubitali  "El ES EL  REY del porno!" (non so perchè in spagnolo, ma la mia mente in panico è bizzarra).
Trovato un megaschermo  mi accorgo subito che le foto porno altro non erano  che tweet e messaggi su facebook ed altri social circa  una battona di nome  Luigina Pompom e catturati dai nostri sistemi di analisi dei social media, e che in quel momento erano inspiegabilmente di tendenza con l'hashtag #CustomerExperience. Accedo al sistemi di analisi, cambio alcuni criteri, e le notevoli tette di Luigina scompaiono dai freddi schermi della megaditta.
Ora mi chiedo, ma mentre io sono in ufficio la sera a stampare biglietti di concerti jazz, quanta gente c'e' che sperimenta  la "Customer Experience" di Luigina Pompom?

Voster semper Voster
MicaViMettetereteACercareIMessaggiDiLuiginaPompom Emigrante





venerdì 9 settembre 2016

Respiro

Mi fermo qui un attimo e respiro.
Lavoro tanto, suono tanto, leggo tanto, creo e penso tanto, dormo poco.
Mi chiedo se prima o poi mi si spegnerà questa ansia di vivere.
E mi rispondo.
A volte chiudo gli occhi in un mondo anni cinquanta in bianco e nero, in una  balera dove un sacco di coppie ballano freneticamente jazz sul pavimento di legno. E sono su un  palco con una sigaretta senza filtro arrotolata male tra le dita. Ho un completo havana, una camicia bianca ed una cravatta con motivi floreali. La cravatta e' slacciata.  Sto seduto su uno sgabello, ho un sorriso furbo ed ho il mio sax appeso al collo. Chiamo tutti "cat".
Poi apro gli occhi e questa realtà nostalgica mi lascia indifferente.
Penso molto, lavoro tanto e suono,  e forse prima o poi mi si spegnerà quest'ansia di vivere.

Voster semper Voster

domenica 4 settembre 2016

Goodbye Norma Jean

You had the grace to hold yourself
While those around you crawled
They crawled out of the woodwork
And they whispered into your brain
They set you on the treadmill
And they made you change your name....

Ovvero (cliccate su "Ovvero" craponi)

Voster semper Voster

mercoledì 31 agosto 2016

Una telefonata

Ieri sera guidavo verso est. immerso nei mie pensieri. Almeno quattro ore sulla I-80 E  che porta verso la capitale della California (è Sacramento craponi, non LA come pensate voi) e poi a Nord Est.
Chiamo mia moglie, l'avviso che tornerò tardi, molto tardi. Guido e rifletto, almeno 7 pensieri tengono impegnati la mia mente.
Telefono ancora a mia moglie con una sola domanda :' Sono pazzo secondo te?'. Lei mi rassicura, ' no' mi dice e chiude asciutta la comunicazione. Non si scompone, non è sorpresa della domanda. Mi ha dato una risposta puramente tecnica.
Ripongo il cellulare  e continuo il mio viaggio per andare a ritirare di persona il sassofono tenore del 1926 che ho acquistato qualche ora prima su internet.
Se ieri a tarda notte (o stamani di primo mattino) foste passati da una certa stradina di Lafayetta- Ca avreste sentito il suono potente di un sax d'epoca che intonava classici Jazz.
E da una finestra illuminata  avreste visto un tizio non pazzo che ammirava le scintillanti curve dorate della cosa più vecchia che ha mai comprato.
Voster semper Voster
Alto&TenorJazzPlayer Emigrante