mercoledì 4 gennaio 2012

Una domanda che vi potreste fare

Ma in America rubano nelle case?
"Cazzo, si'!".
Voster semper Voster



21 commenti:

  1. Uhm non è che i ladri leggono il blog?
    Sai cosa ti serve?Un custode! Con la crisi che c'è riceverai centinaia di candidature...ti servirà una segretaria che ti aiuti.
    ;D
    Miky
    p.s. spero non abbiano fatto troppi danni!

    RispondiElimina
  2. Ma sbaglio o lasciano anche le case senza inferriate, spranghe, fossati, recinti, bulldog e altro?

    Oltretutto con la ciris, i poveri sempre presenti mi meraviglio che non rubino molto, evidentemente la polizia si fa rispettare.

    Spero non abbiano preso niente di insostituibile e che vengano presi.

    RispondiElimina
  3. oh, no, ma davvero???? gulp!

    RispondiElimina
  4. Orpo, che brutto! Spero anch'io che non abbiano fatto danni!

    RispondiElimina
  5. ma e' gia' armato emigrante! :-D

    RispondiElimina
  6. Noooo...dai che sono via proprio in questi giorni! :(
    Ma rubano nonostante i vari Guardian/ADT ?! Io ho la casa armata collegata con la centrale... uff. cha ansia.

    Ti hanno rubto molto?

    RispondiElimina
  7. Forza isp. Ginko!
    pat pat (pacca sulla spalla).

    RispondiElimina
  8. Ci vorrebbero delle trappole mortali come per i topi.
    Dei ladri sono passati anche nel mio garage.

    RispondiElimina
  9. Ops emigrante,
    almeno hai la consolazione che se li beccano qualche annetto di galera se lo fanno.
    Qua da noi dopo tre ore sono a piede libero...

    e.c.

    RispondiElimina
  10. Coraggio.

    PS: Mario ha affettuosamente fatto loro le feste da bravo labrador? :P

    RispondiElimina
  11. Anonimo Miky
    Niente danni a parte una vetrata e le cose che si sono fregati.

    From Uk
    Purtroppo hanno rpeso parecchie cose insostituibili.

    Marica
    yes!

    Silvia
    Nienta danni, solo una finestra spaccata.

    Eleonora
    Sto meditando di aggiungere al fucile caricato a pallettoni un AK47.

    Marica
    Non abbastanza, non abbastanza!

    Ali
    Io ho protecion one e l'allarme e' scattato immediatamente. Sapevano esattamente quale era il tempo di intervento della polizia.

    Elle
    sigh!

    Cavalier
    ci cadrei dentro io in quelle trappole. E' sicuro!

    DashenZH
    Meglio non parlarne di Mario! :-(

    RispondiElimina
  12. Ma quindi se uno imbosca bene "gli averi" loro hanno poco tempo per cercare...giusto? Devo trovare un posto strategico... solo che continuo uff. Solo che continuo a cambiarlo e poi mi dimentico dove li ho messi!! hahahah

    RispondiElimina
  13. Perchè non si parla di Mario? :(

    RispondiElimina
  14. L'america è un paese fondato sulla violenza! :/
    In certe zone NON essere derubati è un'anomalia!

    Grandi differenze tra ricchi/poveri ed alte property tax mandano in mezzo alla via chi ha fatto scelte sbagliate e poi non possono fare altro che rubare, per non parlare dei figli che crescono nelle Gang.

    Secondo me in Italia nessuno ha un fucile in casa per protezione, anche perchè nelle città ci sono quasi tutti condomini, inoltre la violenza "comune" a pelle sempre 1 millesimo di quella ameircana. Sbaglio?
    Da un lato, meglio l'Italia..
    che ne pensi?

    RispondiElimina
  15. @Anonimo: posso consigliarti un bel po' di posti in Italia che per quanto sembrino tranquilli e carini di notte la gente non dorme, in Italia solo pochi (non nessuno) hanno armi da fuoco in casa perche' in pochi vogliono rischiare di finire in carcere denunciati dal ladro o dalla polizia (se il ladro ce l'hai steso sul pavimento) ed i condomini sono fatti apposta per far fare ai ladri colpi di 5-6 appartamenti a notte di fila. Neanche la macchina devono prendere, pensa che comodita'!
    La violenza "comune" in Italia non c'e' perche' e' considerato normale ammazzarsi di botte in strada per una stupida litigata o tirarsi spranghe in testa. D'altronde cosa vuoi che sia una denuncia? Roba di tutti i giorni che nemmeno vieni a sapere dai giornali! Per non parlare di tutti i crimini sia "comuni" che piu' "seri" che non vengono nemmeno denunciati perche' "non ne vale la pena" o per paura di ritorsioni.

    @Emigrante: mi dispiace molto per quello che e' successo

    RispondiElimina
  16. Appoggio a pieno Giacomo. In America se ti permetti di fare il bulletto di turno, o se ammazzi un amico con un pugno, per una sigaretta, non importa che lo hai fatto "per sbaglio"....gettano la chiave!
    In Italia un assassino, male che vada, esce dopo qualche anno per buona condotta, e se è ricco e si può permettere l'avvocato giusto, non ci va nemmeno in carcere....e la legge italiana è così schifosa che, come di Giacomo, spesso non vale nemmeno la pena di denunciare.
    Domandati perchè in America hanno tutti un'arma in casa: semplice, perchè in America la maggior parte della popolazione, rispetta le leggi, perché sa che se ruba le caramelle al supermarket, rischia una pistolettata dal negozinante, che si becca la ragione dalla legge; d'altronde chi ha sbagliato è stato il ladro.
    @Emigrante: mi spiace per quanto ti è accaduto.

    RispondiElimina
  17. @Giacomo
    Concordo su varie cose circa l'Italia, tuttavia la maggiore sicurezza c'è proprio perchè siamo tutti disarmati.
    Se hai una pistola o un'arma e la impugni è meglio che poi la usi, o sei morto/ferito a morte.

    La violenza porta solo altra violenza; un criminale in Italia che viene da me a rubare e sa che io ho NON un'arma da fuoco al 99%, viene anch'egli disarmato o con un coltello al massimo. Ruba quattro cose e va via, roba inutile, e se lo trovo in casa, (come mi è successo), o scappa, oppure minacciandoti, come farebbero iun una rapina in strada, si prendono i soldi dal portafogli l'orologio, due gioielli e vanno via.
    Alla fine è roba inutile ed io esco senza un graffio, vivo perchè non oppongo resistenza, tanto mica si rubano tutto il conto bancario, il cellulare lo si compra nuovamente, l'importante è stare bene.

    Negli USA criminali e cittadini sono armati. E' semplicemente un duello a chi estrae e spara prima per salvarsi. Se mi rapinano per strada con la pistola ed anche io estraggo la mia, uno dei due morirà, quasi sicuramente IO che non ho l'effetto sorpresa. Se il criminale estrae l'arma dopo di me, è meglio che io spari prima e lo uccida o sono morto io.

    Idem in casa o nei negozi. In trasmissioni come MostDangerous, vedi criminali che spesso entrano nei negozi con i mitra per uccidere direttamente perchè sanno che se non sparano subito, vengono ammazzati.

    Onestamente io preferisco il primo caso, ma mi rendo conto che negli USA, essendo un paese di immigrati che convivono ( neri che sono ancora discriminati e quindi poveri e quindi più violenti, latini che spacciano etc) ,la cultura delle armi è radicata a causa delle sue contraddizioni e durerà almeno un'altro secolo per poi forse adeguarsi ai paesi europei, sempre se un presidente avrà il coraggio di affrontare e distruggere la lobby delle armi.


    PS: quello che in tutta italia accade in un giorno, è quasi pari a quello che accade in una sola notte a Miami che il giornale sembra un bollettino di guerra ta omicidi rapine stupri, risse, assalti e furti. Se guardi le statistiche di criminalità online, ogni singolo stato USA è 50 volte superiore a qualunque paese Europeo benestante (Italia UK spagna francia germania etc..), nonostante armi e pena di morte ( IMHO giusta in certi casi ).

    RispondiElimina
  18. @Franco devo darti ragione, ma aggiungo una cosa: in America il ladro esce di casa sapendo che se incrocia un poliziotto lungo il suo cammino, come minimo si becca una scarica da 50.000 volt e, se prova a fare il furbo, viene azzoppatto o ammazzato E NESSUNO SI SOGNA DI DARE LA COLPA AL POLIZIOTTO A PRESCINDERE!!!! Per cui il ladro americano non è il bulletto di turno che è cresciuto nelle scuole facendosi filmare mentre picchia il compagno diversamente abile.
    E se poi non ci lascia la pelle, quel criminale sa che se viene beccato, non lo mettono il libertà vigilata dopo 12 ore che è in carcere!
    Il pensiero dell'Italia è racchiuso nelle righe prima. Che poi statisticamente ci siano più criminali in America che in Italia, credo sia anche legato alla legge dei grandi numeri: quanti sono più di noi?
    Inoltre, il fatto stesso che l'americano rispetti una semplice file per prendersi un caffè, ne fa un cittadino, fin da piccolo, molto più ligio al dovere ed al rispetto degli altri. Non fa una calca confusionaria....Mi sono vergognato a New york....sono talmente italiano nel fare le file che, alla fermata del bus, dopo che mi hanno "urlato The line!" (perchè parlandomi nemmeno avevo capito dicessero a me), ho finalmente "visto" ed erano tutti ordinatamente in fila uno dietro l'altro, mentre io girovagavo con la faccia da ebete, per cercare un angoletto dove posizionarmi...
    Poi sono d'accordo con te sul fatto delle armi. Con 2 persone e 2 pistole, facilmente = 1 morto.
    Il mondo dovrebbe imparare da questo, come gli americani sono cresciuti sugli errori dei paesi da dove arrivavano, noi dovremmo solo dare un po' più di via libera al manganello....forse tanti ragazzetti che "bullano" e che rischiano crescendo di sentirsi sempre più onnipotenti, verrebbero messi in riga da subito; ed il ladro di caramelle, nessun processo, una bella tabellina con racchiusi i reati. Rubi le caramelle? 2 notti in galera, svaligi una banca? 2 anni di galere e obbligo di restituire i soldi interssi compresi. Eri armato? 4 anni, soldi, soldi, interessi e lavori socialmente utili presso un ricovero per malati terminali, così capisci che il denaro non è nulla.....
    La delinquenza esiste ed esisterà ovunque, ma se in Italia continiamo a "dare ragione ai delinquenti" questi continueranno a "crescere" in Italia, perchè tanto qui si esce di galera molto facilmente e nessuno ti spara. Se poi ci scappa il morto, beh un poliziotto in meno per strada perchè lo buttano in carcere (diversamnete lo lapiderebbero in piazza), e lo stato mantiene le 2 generazioni seguneti del morto...
    So che sono esagerazioni, so che sono italianizzazioni come la storiella del fare la fila.....ma allora che sti "delinquenti" di giornalisti comincino a scrivere 4 volte al giorno, di come la giustizia in Italia "massacra" i delinquenti....e non di come i delinquenti escano di galera e la "scampino" nella maggior parte dei casi. Questo tenevelo per voi! Ora smetto....che mi sento sempre quello che vuole fare polemica!!! :-) Buona giornata a tutti!

    RispondiElimina
  19. @fb
    Condivido tutto quello che hai scritto.
    Nonostante il mio commento di prima ritengo gli USA un posto dove vivere di gran lunga migliore dell'Italia.
    In ita ci vorrebbero pene più severe per gli evasori e per i criminali, nuove carceri, ed un po' di vera paura nel non rispettare le regole. Il governo poi dovrebbe cambiare tutto il pianeta raccomandazioni e rendere l'Italia un paese giusto dove trovare lavoro e svolgere ricerca per contribuire al progresso tecnologico e medico, UNICA cosa che porta il vero benessere, invece di mantenere preti e clero, con mille leggi ad hoc,che non fanno altro che "consolare" e dettare legge, mentre il resto del mondo cresce e progredisce (tranne stati folli tipo Iran Afghanistan, Nord Corea etc..) mentre l'italia regredisce.

    L'America dovrebbe eliminare le armi, un po' come in Australia, e garantire qualcosa in più a chi realmente non riesce a vivere, diversamente dall'Italia che invece nutre i parassiti uccidendo di tasse i lavoratori normali.
    Insomma ci vorrebbe un po' di Equilibrio.

    Il problema, anche se sembra un po' razzista ed è sbagliato generalizzare (ma purtroppo è vero e me ne sono convinto anno dopo anno e dopo aver viaggiato in lungo ed in largo), è che la maggior parte dei membri di alcune "razze" umane sono diciamo così, "abituate male" e danno fastidio al resto della popolazione che vive con loro, trasgredendo le regole civili come se fosse normale. E spesso mischiarle crea problemi di compatibilità

    Ma questo è un'altro lungo e spinoso discorso :)

    RispondiElimina
  20. @Franco: hai un blog? Perchè se così fosse farestio, nelle mie mattutine scorribande su internet, concorrenza ad Emigrante!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.