martedì 7 febbraio 2012

Il Pastone televisivo

In Italia avete l'archetipo del pastone televisivo che e' Il festival di San Remo. In America abbiamo lo spettacolo a meta' tempo del Superbowl.
Eccovi la Ricetta per preparare un buon pastone televisivo:
- Prendere un gruppo di cantanti bolliti o vecchie glorie
- imbellettateli con un sacco di lustrini e vestiteli come Teenager attempati
-schiaffateli su un palco pomposo allestito da uno che faceva effetti speciali televisivi negli anni '80
- Guarnite con ragazzetti e ragazzette che ballicchiano
-impiattate il tutto con una polemichetta stucchevole (una tetta che sfugge, un discorso politico etc).

Servitelo di continuo anno dopo anno.
Va gustato in prima serata, annaffiato da spot tv stupidi tipo quello dove un tizio sposa un hamburger.
Come ci siamo arrivati come societa' al pastone Tv ed all'uomo maritato ad un panino?
Voster semper Voster
Chez Emigrante

15 commenti:

  1. Quanto NON mi manca avere la TV...
    Alex V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla quando smetterai di usare la zucca, inevitabilmente alla mia eta', non ne potrai piu' fare a meno.

      Elimina
  2. Siamo sottovalutati come utenti finali..e purtroppo passivamente silenziosi..ci vuole la Non Pigrizia, che ci faccia alzare il sedere dal divano e ci faccia spegnere il disgusto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alzarsi dal divano? E' una parola....

      Elimina
  3. Non so da voi. Qui in Italia la situazione tv, sopratutto quella generalista, fa vomitare. E il festival di Sanremo è una delle espressioni peggiori sia per i contenuti, sia per tutto quello che gli gira intorno.
    Non so se è più basso il livello della tv o il livello cerebrale degli italici utenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tv qui e' stupida, pericolosa, e narcotica. ed e' interrotta molto piu' spesso che in Italia dagli spot. Inguardabile.

      Elimina
    2. Mal comune mezzo gaudio

      Elimina
  4. Emigrante.....hai dimenticato una cosa molto importante......Questo schifoso "zuppone", pagatelo caro e salato con il canone RAI che noi si deve mantenere tutti quelli che prendono premi aziendali per aver ottenuto Celentano al festival di quest'anno!!!
    Lo reimpastano tutti gli anni terrorizzati di abbandonare "una tradizione" qualora decidessero di smetterla....
    Credo siano 15 anni che non ne vedo nemmeno 1 minuto, ma d'altronde sono anche parecchi anni che lo schermo della tv mi serve come monitor per i DVD!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come? Allora e' vero, esiste qualcuno in Italia che paga il canone! :-)

      Elimina
  5. Il Super Bowl è sempre un grande spettacolo. E lo scontro Brady - Manning è valso molto di più di Madonna che secondo me era pure in playback...
    Alla faccia di chi voleva Tebow ad inginocchiarsi sull'erba :-)
    Ma te che stai nella Bay Area, un salto a vedere gli Warriors non lo fai? E' la mia squadra del cuore dai tempi di Chris Webber, Tim Hardaway e Chris Mullin....

    RispondiElimina
  6. W MADONNA :)
    Massimo Risieri

    RispondiElimina
  7. Premetto che, giusto domani, darò l'esame di Televisione al Politecnico, pubblico alcuni pensieri sparsi, non badate alla grammatica.

    Ho guardato il SB su NBC da una diretta Streaming: gli americani, non ci sono cazzi, la tv la sanno fare, a volte un po' eccessiva, ma la sanno fare. Peccato che cadano spesso in format inguardabili che eclissano anche le serie TV di qualità e gli eventi in diretta, montati molto bene per essere in real-time e magistralmente promossi, cosicché una partita di Football diventi il più importante fenomeno mediatico mondiale.

    Riguardo al tema Superbowl VS Sanremo mi sembra un confronto un po' azzardato: il primo è un evento enorme, dove uno spot di 30s, in media, costa 3mln di dollari. Sanremo è molto più piccolo: quest'anno si arriva circa a 200k€, sempre per 30s. A giudicare dai listini pubblicati, vedi link sotto, non credo che graverà eccessivamente sui contribuenti. Lo spreco sta nei 13000 dipendenti fissi della Rai, dai loro privilegi (esterne dove ognuno della troupe ha la sua auto a noleggio) e una storia di monopolio, oligopolio e vuoti normativi assolutamente devastanti. Ma questa è un'altra storia.

    Sulla qualità delle scorse edizioni direi che sta progressivamente aumentando, principino a parte, che la regia televisiva di Duccio Forxzano porta nelle nostre case delle immagini tecnicamente impeccabili e che per tutto il resto ci vedremo prossimamente su questi teleschermi.

    Fatemi un in bocca al lupo per domani, dai! ;)

    Agente W.

    http://www.sipra.it/it/sipra/tv/contentParagraph1/01/text_files/file/sanremo_2012.pdf

    RispondiElimina
  8. -" Guarnite con ragazzetti e ragazzette che ballicchiano"
    Vabbe' dai, mi sembra un po' eccessivo...i ballerini di Madonna sono semrpe estremamente preparati e bravi...vuoi dire che saresti in grado di fare quelle acrobazie e salti vari (compresi i salti sulla fune senza ferirti?! :)))

    Lolly

    RispondiElimina
  9. Guarda che il festival di San Remo non ha solo difetti ma anche un sacco di pregi!!! vado ad elencare qualche esempio:

    Genitori ormai distrutti dal bimbo piccolo che non dorme usano quasta smpatica manifestazione nazional popolare come narcolettco per il piccino, e secondo gli ultimi risultati entro i primi 60 secondi dalla visione il pargolo crolla in un sonno profondo fino al successivo pomeriggio.

    Giovani donne minacciano i propri compagni/ mariti di obbligare quest'ultimi, alla completa visione di tutte e cinque le serate se in cambio non avranno la prenotazione delle vacanze estive o regali di qualunque genere; dai primi risultati sembra che l'italia da settimana prossima esca dalla recessione.

    RispondiElimina
  10. dura molto meno che san remo.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.