giovedì 11 settembre 2014

Minime riflessioni inutili sul tempo

L'idea che il tempo scorra linearmente verso una direzione precisa, sempre costante,  è semplicemente ridicola. Esso scorre all'ingiù se lo misuri con una clessidra. E fa ampi e misteriosissimi archi quando attendi qualcosa.
Ed a volte si dilata all'infinito, le attese di minuti diventano ore e poi giorni. Ed i giorni infiniti mesi.
Poi però te ne accorgi, ti senti triste ed il momento si cristallizza, sospeso in un unico infinito attimo.
Impiegherete 23 secondi a leggere questo post.
Voster semper Voster

8 commenti:

  1. Einstein non era un cretino... ;-)

    RispondiElimina
  2. dai sto per tornare, non la prendere cosi' male!

    va bene va bene faccio la seria: e dillo a me di queste cazzo di attese.

    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Io filosofeggio e sconfino nell'intimismo e tu te la cavi cosi'! :-)

      Elimina
  3. Ecco un articolo a proposito a cui penso continuamente. La lettura necessita di piu' di 23 secondi; spero non sia un problema.

    The Relativity of Time

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa, in effetti i risultati dello studio citato sono una fucilata al cuore. Ma c'e' della speranza nel cercare quelle esperienze che dilatano il tempo. Quelle belle, non come aspettare che l'acqua arrivi a bollore.

      Elimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.