domenica 29 maggio 2011

Il silenzio nei giorni del voto

In Italia nei giorni in cui si vota e' vietato fare campagna elettorale pare per favorire la riflessione.
Mi immagino oggi i milanesi svegli presto, con la barba incolta (anche le femmine!) macerarsi nella riflessione se votare quel pentito estremista comunista a cui hanno cotonato i capelli e riverniciato di arancione (che s'ha da fa' pe' campa'),  oppure quella miliardaria figa de legn che e' la copia esatta di Stanlio, solo con il rossetto e la parrucca. Ecco maceratevi; meglio il comunista cotonato o Stanlio con la parrucca?

Voster semper Voster

5 commenti:

  1. uguali.

    Dora in MD

    RispondiElimina
  2. che goduria...ora in italia si respira aria più pulita

    RispondiElimina
  3. Dora
    Vero?

    Anonimo
    Si, eh? Vedrai che da domani la tua vita cambiera' {irony mode off}

    RispondiElimina
  4. si respira aria più pulita

    Si si...dagli giusto giusto 2 anni a Pisapia e a De Magistris che con quello che sono sicura riusciranno a combinare, regaleranno il trionfo al Berlusca alle prossime politiche.

    RispondiElimina
  5. uuuhhh Emigrante!!! Da oggi la mia vita è cambiata tantissimo!!! Sia....dopo tanti anni mi è rispuntato il mortadella in TV....ah qualora non fosse chiaro o qualcuno facesse finta di nulla, il mortadella è quel pensionato di lusso chiamato prodi... (lettere maiuscole per i nomi propri mode=on)!!!!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.