martedì 22 ottobre 2013

Come Hemingway

Mi sveglio prima dell'alba ormai da anni . Dalla finestra del Westin Nusa Dua, Bali -Indonesia ,  osservo frotte di turisti insonni per il Jet lag, arrossati come crostacei che con occhi stralunati e  quasi con disperazione cercano la sala della colazione.
No, non sarò mai uno di loro, non sono nato per essere un turista. Sono anni che non mi godo un viaggio, troppi aerei, troppi spogliarelli improvvisati ai controlli di sicurezza. Troppa gente sudata impegnata a portare il loro nulla, la loro insensibilita' da un punto A che chiamano casa ad un punto B che chiamano vacanza. E nessuna sostanziale differenza vi e' tra questi due punti, a parte forse la pasta scotta o il caffe' un pò piu chiaro o acquoso.
Ma oggi ho qualche ora libera, ed assumo un tassista che mi faccia da guida.
Perplesso mi guarda quando gli chiedo di portarmi in posti "corretti". Smiley, cosi' mi dice di chiamarlo,  non capisce : " Sir, what do you mean by correct places?"
Portami in posti che ami, che sono imperfetti che sono sporchi e che siano lontani dalla gente sudata e dalla pelle arrossata.
Mi ritrovo cosi' in un santuario con un pareo viola a coprirmi le gambe ed una fascia gialla a manifestare il rispetto agli Dei.
E subito dopo a sorseggiare silenzioso un caffe' polveroso che ho reso lattiginoso con della panna, instabile su una precaria di una panchetta di un barettino  a strapiombo sul mar di Bali.
E Smiley che mi chiede se mi va di vedere il pescato dei suo fratelli, stanno tornando da una lunga giornata di pesca.
Hanno preso del pesce simile a degli sgombri mediterranei ma con una specie di spada. I fratelli di Smiley mi chiedono se ne voglio un po', mi sarebbe piaciuto prenderne qualcuno e farli bolliti con un filo d'olio e dell'aglio.

No, non sarò mai un turista, sono  un viaggiatore.
Voster semper Voster
HHEmigrante





8 commenti:

  1. Pollice in alto per il viaggiatore che va a conoscere la realtà di un posto invece di farsi pilotare dai viaggi organizzati dove non vedi nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non solo, il viaggiatore non dà mai pe scontato di ritornare

      Elimina
  2. sei mica lì per lavoro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mi hai preso per il ragazzo di bottega?

      Elimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.