mercoledì 2 gennaio 2013

Mo' Ti Spiego la Politica Italiana

Un caro amico mi chiedeva di spiegargli la politica italiana, che lui  trova incomprensibile. Dopo avergli spiegato che non e' difficile, ma inutile, ecco come ho riassunto:

Centro -Sinistra - Estrema Sinistra
Leader : Bersani
Gli eredi riciclati del partito comunista, senza piu' ideali di riferimento se non un vago pauperismo terzomondista di isiprazione cattolica. Se gli dici che sono comunisti lo smentiscono e si incazzano.  Misteriosamente pero' quasi tutti i dirigenti sono stati membri del PCI. In piu' sono alleati con un tizio che si bulla in ogni possibile occasione di essere amedeo e comunista.
Sostanzialmente sono il partito della spesa pubblica peggiore ed improduttiva, e per la difesa dei privilegi di legioni di impiegati statali fannulloni ed indolenti. Sono allineati al millimetro con i sindacati di ispirazione ex comunista (ops) come la CGIL. Sono anche alleati con il grande capitale rappresentato ormai solo dalle banche e sono sostenuti per interessi pelosissimi da quel farabutto di De Benedetti e dal conglomerato di potere che fa capo al Corriere della Sera.
Vinceranno le elezioni,  e si metteranno d'accordo con i centristi (vedi sotto).


Centristi- Agenda Monti
Leader: Monti
Vi sono almeno 3 partitini coagulatisi attorno al nome di Monti, in cui vedono una scialuppa di salvataggio per tornare in Parlamento.
Monti e' stato messo al potere da una vera congiura antidemocratica che per un anno ha fatto i soli interessi delle banche e della Germania. Non ha migliorato in nulla i dati macro economici, anzi ha accellerato la fase (gia') recessiva  del paese. L'Italia e' un contributore netto dell'Europa per 38 miliardi di euro nel 2012 e si e' fatta invece trattare come chi in realta' chiede soldi.
Per tutto il suo governo si stracciava le vesti spergiurando che non si sarebbe mai candidato, che la sua esperienza di governeo non si sarebbe ripetuta dopo la legislatura. Infatti!
E' spalleggiato da politicanti di lungo corso; Casini prototipo del peggiore  democristiano maneggione e politicante. Fini (e  cognato ganascia) di cui non sarei in grado di spiegare cosa vuole, cosa pensa e perche' uno che non sia il cognato dovrebbe votarlo.
E' poi della banda anche Montezemolo, uno che  giova ricordare  fu cacciato dalla Fiat perche' intascava mazzette per dare accesso ai dirigenti dell'epoca (Agnelli e Romiti).
Prendera' un discreto numero di voti che utilizzera' per tenere per le palle i 'compagni' per  dare vita alla tipica legislatura italiana.


Berlusconi
Leader: Berlusconi

Non esiste un partito liberale in Italia. Esiste un partito che si chiama Berlusconi.
Il partito ha quasi 80 anni, e' rincitrullito da Viagra e libidine senile. Gira con un'inquietante parrucchetta plastificata ed ha un colore del volto che oscilla da giallo all'arancione.
Oltre ad essere ormai da anni totalmente inaffidabile, nell'ultima legislatura il partito non ha realmente fatto una fava essendo impegnato a dare la caccia alle peggiori mignotte del paese. Che spesso ha ricompensato con i vostri soldi, mandandole in parlamento, al governo,  o a fare le consigliere regionali. E' superfluo menzionare l'ilarita' che provoca all'estero.
Dispiace che questa sia la fine di quello che e' stato uno dei migliori imprenditori italiani del dopoguerra.

Grillini
Leader: Grillo

Ecco, qui e' stato facile spiegare  di che si tratta, Beppe Grillo: un ossimoro vivente.
Mi spiego meglio:
E' un comico ma ha formazione da ragioniere. E' un comico ma e' torvo ed incazzoso. E' contro i pregiudicati in politica, e lui e' stato addirittura condannato per omicidio.  Fa il populista ma ha reddito da milionario.
Prendera' un sacco di voti, per fortuna non abbastanza per farci alcunche'. Sarebbe veramente pericoloso per la Democrazia altrimenti.

Voster semper Voster
VeSeMagnanoVivi Emigrante


20 commenti:

  1. Interessante la sintesi. Per i primi due punti va bene. Non sapevo di Luca Cordero di Montezemolo e delle mazzette. Invece su Berlusconi, sarebbe utile dire che la storia delle mignotte è vera solo parzialmente. Le suddette sono state pagate con soldi di Berlusconi e non con soldi pubboici. Quando sono state mandate a fare le parlamentari hanno fatto molto meglio dei cialtroni che sarebero stati al loro posto. E diverse sono state votate dagli italiani (es.: Minetti).

    Anche su Beppe Grillo non sono d'accordo. Semplicemente sintetizzerei il suo pensiero in modo diverso. La storia dell'omicidio è una spia interessante di quello che leggo. Non me ne volere, ma tutte le volte che qualcuno scrive che è pregiudicato per omicidio, e non specifica meglio, ci leggo una certa prevenzione.

    Forse sarebbe piú corretto scrivere che ha fatto un incidente con la macchina e che è stato condannato per omicidio colposo. Inoltre ha detto mille volte che non intende candidarsi, quindi il fatto che sia pregiudicato non fa molta differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bravo luca.

      Elimina
    2. Concordo anch'io!

      Elimina
    3. Grillo non ha fatto un incidente di macchina, e' saltato giu' dalla macchina che guidava per salvarsi la pelle, condannando a morte un bimbo che era a bordo.
      E' un atto di vigliaccheria assoluto, non una sfortuna.

      Elimina
  2. beh....qui ci sarebbe da polemizzare ore, ma resto dell'idea che se noi italiani fossimo capaci di allearci, voti zero e rappresentanza del paese che chiede le dimissioni immediate di tutte le facce che sono apparse almeno una volta in tv o sui giornali, lasciando implicito che chi ha preso anche solo una denuncia dovrebbe andare a quel paese, magari in Germania da quella "simpatica" baldracca che odio a più non posso.
    Io farei invece una bel partito dei giornalisti, questi "animali" strani, la quale razza "ariana" è ormai estinta da decenni e che, in attesa di riscrivere di qualche puttana di Berlusconi, scrive del decennio della musica digitale e degli americani che parlano di schiavitù.
    Tanto attendiamo che il "governo" usi davvero dei soldi pubblici per intercettare l'ennesima telefonata di berlusca alle sue amichette. Sarebbe ora di tassarle le signorine, meglio che aumentare il costo delle sigarette per le tasche dello stato.
    Del Bersani e combriccola? Sono così importanti che quando i suoi compari sono andati a trans gli hanno dedicato una mezza paginetta.....vuoi mica sputtanare questi "cattolici".....
    Grillo non lo considero nemmeno e sull'ipocrisia di Monti, il 50% di me ci avrebbe messo la mano sul fuoco che sarebbe finito ad "impastare" anche lui (una mano la dovevo salvare!!!).
    Ho detto tanto ho detto nulla, ma una cosa ci tengo sia chiara, brucerei tutti le testate giornalistiche. Manovratori impuniti di "teste vuote" a causa delle riforme scolastiche degli ultimi 50 anni.
    E' sempre bello leggerti!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe gia' una cosa se non andaste a votarli in massa, legittimandoli.

      Elimina
  3. C'è una canzone di Gaber che ad un certo
    dice :"..quando è merda è merda non ha importanza la specificazione.."

    Ecco spiegata la politica Italiana. :)

    Ciao Emigrante,

    Buon Anno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non solo concordo, ma ricambio i tuoi auguri. Buon anno!

      Elimina
  4. si, ma due parole sulla lega ??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh? Esiste ancora?:-) Ci sei al Sko?

      Elimina
  5. la lega... ce l'ha sempre durooooo !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito, hai studiato con il Trota in Albania. :-)

      Elimina
  6. ahahahhha...guarda qui http://www.trotaelode.com/ tutti possono averlo ora :-)

    RispondiElimina
  7. Al SKO solo se vinco l'Hero... mi sono autovotato e chiesto voti ad altri... vediamo..

    RispondiElimina
  8. Sottoscrivo tutto al 100%. Sei numero 1 del mondo Emigrante!!!!
    Non conoscevo i particolari dell'incidente di Grillo. Adesso mi piace (se possibile)ancora meno.
    Solo una precisazione. In Italia esiste un vero partito liberale, è "Fare per Fermare il declino" di Oscar Giannino,Zingales ecc al quale ho aderito, per la prima volta nella mia vita. Prenderemo nella migliore delle ipotesi il 2% ma essendo stufo di votare contro qualcuno turandomi il naso, da adesso in poi voterò solo chi mi convince e loro mi convincono. Se vuoi sbirciare www.fermareildeclino.it.
    Ciao e complimenti

    RispondiElimina
  9. Purtroppo hai preso un grosso abbaglio. Tutto giusto su centro-sinistra-destra-Monti-Berlusconi e tralasciando, vista la data dell'articolo, l'odierna e dannosissima inutilità dell'attuale premier, sbagli di grosso su Grillo e il M5S.
    1 - Giudicare un evento come l'incidente stradale nel quale si salvò la vita, giudicarlo dall'esterno e trasformarlo in una critica politica, è davvero un gesto di bassissimo livello. Primo perché se tu ti fossi trovato nella medesima situazione, molto probabilmente, avendone l'occasione, avresti fatto lo stesso, giudicare è facile certo, - "siam tutti r...... col culo degli altri" -Cit.. Poi perché non conosci e non puoi conoscere i dettagli di una simile tragedia tanto da ergerti a giudice e non sai assolutamente quanto l'individuo in questione abbia potuto soffrire per l'accaduto. Infine perché l'evento è stato assolutamente colposo (tranne se tu non voglia insinuare, in una fantascientifica ipotesi, che l'abbia fatto di proposito).
    Detto ciò; il M5S è stato ed è tutt'ora L'UNICO organo politico che possa dirsi COERENTE. Il M5S ha condotto una campagna elettorale chiedendo voti in cambio di un programma da rispettare: Ha sempre detto che non avrebbe fatto alleanze con nessuno (dal momento che in Italia "alleanze" è sempre stato sinonimo di "spartirsi potere e poltrone alla faccia del popolo". Bene, il M5S non ha mai fatto alleanze, ma ha sempre cercato una condivisione programmatica. Se un partito, qualunque partito, fosse stato d'accordo su un punto del programma pentastellato, avrebbero votato insieme (come d'altronde è successo in più di un occasione). Viceversa se un qualunque partito avanza una proposta, tale proposta viene valutata dal Movimento e, se funzionale al paese e ai cittadini, tranquillamente votata. Perché vedi, in una democrazia, la funzione del parlamento si concretizza "ai voti", non c'è alcun bisogno di creare inutili alleanze. Se un'idea è buona, la si vota e diventa legge. Estremamente semplice. Il M5S si decurta (per davvero, non a chiacchiere) metà dello stipendio e le varie diarie/rimborsi, risorse che confluiscono in un fondo per micro-finanziare le PMI in difficoltà, è fresca la notizia della prima imprenditrice a ricevere la somma di 25.000€ da tale fondo, dalle tasche dei parlamentari 5S, imprenditrice che ha tra l'altro ammesso di non aver votato M5S. Questi sono fatti. Ma in Italia si sa, contano molto di più le chiacchiere.

    RispondiElimina
  10. Chiudi il post con "sarebbe veramente pericoloso per la democrazia altrimenti". Vedi, il M5S ha difeso strenuamente la democrazia e la costituzione. I parlamentari sono saliti sul tetto di Montecitorio (atto usato in termini denigratori dai media striscianti, come sempre), per far si che la costituzione non venisse violentata trasformando il senato in un dopolavoro per inutili marionette campate a vita (profumatamente) dallo stato, marionette con l'immunità, si capisce. Il tema portante del pensiero pentastellato è la Democrazia con la D maiuscola, attraverso la partecipazione attiva dei cittadini, visti i catastrofici risultati della democrazia rappresentativa. Il M5S vuole introdurre il referendum propositivo, impedire la privatizzazione di beni pubblici e vitali come l'acqua, vuole chiedere il parere del popolo su ogni grande decisione, vuole che le leggi si discutano finalmente in parlamento e non nelle segrete stanze nelle sedi dei partiti. Ma tutto ciò a tuo parere, non è democrazia anzi, "sarebbe pericoloso". Ripeto, hai preso un grosso abbaglio. Dicevamo di coerenza, nulla si può contestare al M5S in quanto ha sempre, sempre fatto ciò che aveva promesso ai suoi elettori. Certo qualcuno critica il "non avere peso" e dunque faticare a cambiare le cose, ma il non avere peso è direttamente connesso al "non fare alleanze" e come dicevamo, è questione di coerenza. La tua opinione sul M5S è proprio quella che i media striscianti stanno cercando da ormai 5 anni di inculcare nelle povere menti "aperitivizzate e canalecinquizzate" dell'italiota medio. Hanno messo su un imponente sistema di mistificazione della realtà, senza precedenti, affinché la gente ripetesse (credendo di pensare) "grillo è brutto e cattivo" e il M5S è inconcludente. Certo, ognuno tira l'acqua al suo mulino e, se campi da decenni grazie alle sovvenzioni statali elargite dai politici ai quali nel momento del bisogno non devi far altro che leccare il didietro, sei gioco forza contro un movimento che professa libertà d'informazione e meritocrazia. Vedi, in Italia il problema principale è il seguente: avere o meno le mani libere. Tutti i partiti politici italiani se e quando vanno al potere lo fanno grazie a grossi finanziamenti di questo o quell'imprenditore, di questa o quella "organizzazione". Promettono cose, favori, obbedienza, anche il culo, in cambio di "pacchetti di voti". Succede che quando questi partiti salgono al potere, dovranno restituire favori, concedere appalti, muoversi in determinate direzioni che non saranno mai in linea con i bisogni dei cittadini e del paese. Il M5S ha le mani libere! capisci? non deve restituire favori a nessuno in quanto si autofinanzia con micro-donazioni volontarie degli elettori e attivisti! capisci l'enorme differenza? Il M5S rifiuta i finanziamenti pubblici e sai perché? perché gli italiani decisero con un referendum plebiscitario che i partiti non dovessero avere finanziamenti pubblici. Punto. Tutto qui, si chiama coerenza. Certo informandosi sul corriere della serva o su La repubblica delle banane è impossibile venire a conoscenza di ciò. Hai preso un grosso abbaglio.
    Speravo che dall'estero le informazioni venissero filtrate un po' meno e che la percezione di chi vive fuori dall'Italia fosse un po' più genuina. Mi sbagliavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo è che non hai come dote il distacco ne' la sintesi

      Elimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.