martedì 13 agosto 2013

Il patacchino

Come se niente fosse, vigliaccamente, ecco un temutissimo momento che tutti gli espatriati di lungo corso devono prima o poi affrontare; rinnovare il passaporto all'estero.
Qui a San Francisco e' relativamente facile, vai sul sito del consolato, scarichi il modulo e  lo compili, lo spedisci firmato insieme ad altri documenti.   Ed attendi pochi giorni dopo la chiamata che ti fissa l'appuntamento per ritirarlo, non prima  di aver devoluto alla nostra bella e cara Italia 104 dollari e 40 cents.
Devo dire che l'intero processo e' semplice e veloce ed il consolato di San Francisco e' veloce ed efficiente (bravi!). In12 giorni ho rinnovato il passaporto.
Ma l'esperienza e' stata buffa, grazie ad un romagnolo. Io ero li' che aspettavo il mio turno  fischiettando funniculifunnicula' (e' che io mi immedesimo nell'italo americano),  quando qualcuno busso' violentemente alla porta. La porta si apri' ed una coppia trafelata si precipito' all'interno.
"Aiuto , mo mi serve aiuto, c'ho un problema grosso" fa lui ignorando completamente la coda e recandosi allo sportello. Ricacciato in malo modo dall'impiegato ed invitato a fare la coda, di malavoglia si mette in coda, e comincia a farugliare qualcosa che sembrava una litania romagnola che piu' o meno faceva " 'tacchino, ho perso  il 'tacchino". A questo punto spero che non mi chiamino prima che il romagnolo presenti il suo caso davanti all'impiegato.
Arrivato finalmente il suo turno, e con  un vocione che era difficile ignorare, eccolo sciorinare un autentico pezzo di cabaret:
- ".. mo' 'scolta sono in guai grossi, ho perso il patacchino"
- "Ha perso cosa?" fa l'impiegato un po' sorpreso.
"ho perso il patacchino della patente!"
"E  che e' 'sto patacchino?"  chiede  l'impiegato
-"mo quel patacchino che ti mettono sopra quando ti danno la patente. A Cesena l'avevo , quando son arrivato qui mi son accorto di aver perso il patacchino"
- "non si preoccupi, qui nessuno le chiedera' il patacchino" fa l'impiegato con invidiabile flemma
-"mo e' sicuro che non mi faranno storie al noleggio auto, vedendo la patente senza patacchino?", un  poco convinto romagnolo chiosa
- "lei non dica nulla che c'era un patacchino, e vedra' che non se ne accorgeranno. Nel caso gli dica che il consolato italiano sa che lei ha smarrito il patacchino".

Uscito "patacchino" ho riso per buoni due minuti, insieme all'impiegato.

Voster semper Voster
CheNonSaSeHaIlPatacchino Emigrante

17 commenti:

  1. Ma che cavolo è questo patacchino??!!

    Esilarante scenetta comunque e quanto mi piace il dialetto romagnolo! Spero di avere la fortuna di incontrare un personaggio simile al consolato la prossima volta! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissa' se organizza spettacoli a pagamento?

      Elimina
  2. ah, beato te... io tra un paio di mesi dovro' guidare fino a los angeles per lasciare le impronte digitali...

    [cmq non ho idea di cosa sia il patacchino, e' da troppo tempo che non uso la patente italiana]

    RispondiElimina
  3. Adoro i romagnoli e il loro spirito agricolo!!

    Anche qua ho fatto il passaporto in maniera semplice, solo che non chi han messo mica 12 giorni, chissà a rinnovarlo...
    E mi raccomando -approfitto e lo dico anche qua- il patacchino ci va messo ogni volta che si viaggia fuori UE e Schengen perché poi la finanza non perdona e se si becca un controllo vanno a guardare i timbri e i patacchini fino a 3 anni indietro.
    Conosco un sacco di gente che pensa che non sia necessario pagare per l'odiato patacchino ("tanto non ti controllano"), ma sbagliano; un mio amico s'è preso una multona di diverse centinaia di euro a Malpensa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realta' se non vola per destinazioni extra ue direttamente dall'Italia... :-)

      Elimina
  4. Hahah! Ma cosa è il patacchino? Io ho ancora la patente italiana di carta! (Non di stoffa, non esageriamo).
    Non so per il passaporto come funziona qui... lo scopriremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il patachino pare sia solo sulle nuove patenti, o almeno cosi' ho capito:-)

      Elimina
  5. Sulle nuove patenti non esiste nessun patacchino, non so proprio a cosa faccia riferimento il mio concittadino in trasferta :-) mentre il termine patacchino ogni tanto lo uso anche io, nonostante viva ormai da 8 anni a Torino, dove resta un termine del tutto sconosciuto ai più :-) così ad occhio e croce comunque chiamerei patacchino la marca da bollo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che il patacchino era la marca da bollo quindi?

      Elimina
  6. Da romagnolo provo ad interpretare le parole del mio conterraneo: può darsi che il "patacchino" sia il bollino che contrassegna l'avvenuto rinnovo decennale della patente di guida. Sulle vecchie patenti cartacee è un bollino adesivo che magari nel suo caso s'è staccato...
    Comunque in dialetto romagnolo abbiamo una varietà di termini ausiliari per indicare quelle cose di cui non sappiamo bene il nome esatto: patacchino, paciarro, quèl (il più generico, valido sia per oggetti inanimati che per esseri viventi) gugiotto (per i recipienti), paratài, ciustè (spregiativo), buchèn (molto spregiativo).

    RispondiElimina
  7. :-) grade commento didascalico "unknown"

    RispondiElimina
  8. Il precedente "unknown" ero io... mi ero loggato tramite Google ma qualcosa deve essere andato storto.

    RispondiElimina
  9. Aggiungo anche "rozzo", pure questo abbastanza spregiativo

    RispondiElimina
  10. Io per avere il passaporto americano ho dovuto spendere $110 di application fee e $25 di execution fee, senza contare i soldi per le foto. La stessa cifra te la chiedono anche dopo 10 anni per il rinnovo.

    RispondiElimina
  11. Problemi ne avra' eccome. Su quel patacchino c'è il rinnovo della patente. Senza patacchino ha semplicemente la patente scaduta. E se lo fermano, non è multa, ma mismeanor... Cioè fedina penale US...

    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In California bisogna avere la patente italiana che è valida se accompagnata da patente internazionale, ed avendo quella la durata di un anno è a posto. Alcuni stati consentono di guidare senza patente internazionale. Non chiedono la patente internazionale per noleggiare un'auto, ma se ti ferma un poliziotto ma se ti ferma un poliziotto te la può chiedere.

      Elimina

Tutti i commenti sono accettati, se non violano le leggi americane o italiane. Tutto cio' che non e' un commento (spam, offese, richieste, etc) oppure mi infastidisce verra' cancellato.